Gelato alla Crema

Gelato al Pistacchio di BronteGelato alla Crema

 

Ingredienti:

– 300 gr di latte intero

– 13 gr latte in polvere magro

– 60 gr panna fresca 35% materia grassa

– 80 gr zucchero

– 20 gr destrosio

– 20 gr glucosio disidratato

– 5 gr base gialla

– 35 gr tuorlo d’uovo

Preparazione:

Unire tutti gli ingredienti in una pentola, aggiungere scorza di limone o vaniglia e mixarli per 5 minuti. Portare la miscela a 85°C. Raffreddare 30 minuti in freezer e quindi mantecare nella gelatiera.

Questa è una ricetta per un ottimo gelato fatto in casa. Purtroppo se si vogliono fare le cose fatte bene bisogna avere gli ingredienti giusti, e che ne dicano in giro una base o uno stabilizzante quale la farina di semi di carrube ci vuole. Se non l’avete chiedetela a un gelataio.

Vedrete che con questa e le prossime ricette che metterò farete un ottimo gelato con qualsiasi gelatiera.

P.S. E’ una ricetta professionale, se qualche gelataio deciderà di usarla è pregato di farmelo sapere. non voglio niente ma è solo orgoglio.

Ciao a tutti…

Gelato al Pistacchio di Bronte

Gelato al Pistacchio di Bronte

Gelato al Pistacchio di Bronte

 

Ingredienti:

– 335 gr di latte intero

– 12 gr latte in polvere magro

– 25 gr panna fresca 35% materia grassa

– 75 gr zucchero

– 20 gr destrosio

– 25 gr base bianca 50

– 40 gr pasta pistacchio di Bronte

Preparazione:

Unire tutti gli ingredienti in una pentola, mixarli per 5 minuti. Portare la miscela a 85°C. Raffreddare 30 minuti in freezer e quindi mantecare nella gelatiera.

Questa è una ricetta per un ottimo gelato fatto in casa. Purtroppo se si vogliono fare le cose fatte bene bisogna avere gli ingredienti giusti, e che ne dicano in giro una base o uno stabilizzante quale la farina di semi di carrube ci vuole. Se non l’avete chiedetela a un gelataio.

Vedrete che con questa e le prossime ricette che metterò farete un ottimo gelato con qualsiasi gelatiera.

P.S. E’ una ricetta professionale, se qualche gelataio deciderà di usarla è pregato di farmelo sapere. non voglio niente ma è solo orgoglio.

Ciao a tutti…

 

Macarons all’amaretto

Maccarons all'amaretto

Macarons all’amaretto

Macarons all amaretto

Ingredienti macarons:

-200gr di Amaretti

– 350gr di zucchero

-30gr di farina 00

-190gr di albume d’uovo

-90gr  di zucchero semolato

Ingredienti Ganache

-150 gr cioccolato fondente

-100 gr panna fresca

Preparazione:

In un tritatutto mettete amaretti, 350 gr di zucchero e farina e tritate fino ad ottenere una folvere impalpabile.

A parte montate gli albumi con i 90 gr di zucchero. Quando la montata sarà ben ferma (per ottenere un ottima montata gli albumi dovrebbero essere a 45°C), incorporate gli ingredienti precedentemente tritati con un movimento dal basso veso l’alto.

Inserire il composto in una sacca da pasticcere con beccuccio liscio e su una teglia ricoperta da un foglio di carta da forno formare dei piccoli dische da 2 o 3 cm di diametro.

Preriscaldare il forno a 180°c e infornare per 6/7 minuti, estrarre dal forno e attendere il completo raffreddamento.

Per la ganache per farcirli preparare 150 gr di cioccolato fondente in piccoli pezzi in un contenitore, a parte posrtare a ebollizione 100 gr di panna fresca (si può fare anche col microonde) e versarla bollente sul cioccolato. attendere un minuto quindi mescolare il tutto con un cucchiaio. Al completo raffreddamento usare questo preparato per unire a due a due i macarons.

Buon appetito

Roberto

Focaccia Genovese

Focaccia Genovese

Focaccia Genovese

 

 

 

 

 

 

Focaccia Genovese

Ingredienti:

-500 gr di farina tipo “00″

-500 gr di farina tipo manitoba

-550 grammi di acqua

-50 grammi di olio extra-vergine di oliga

-35 grammi di lievito-

-30 grammi di sale marino

-10 grammi di Zucchero

-100 grammi di olio extra-vergine come condimento e per la teglia

Preparazione:

Mettere tutti gli ingredienti tranne il sale e l’olio nell’impastatrice e fare partire, dopo che si è formato l’impasto aggiungere l’olio a filo e in ultimo il sale.Lasciare impastare per almeno 20 minuti.

Scaldare il forno attorno ai 30°-  35° inderirci una pirofila di acqua calda. A parte su un tagliere di legno posizionare l’impasto piegandolo su se stesso almeno 4 volte e porlo in forno addieme all’aqua posizionando il tagliere sopra a una griglia posta sopra l’acqua. Lasciar riposare 30 minuti.

Dopodichè stagliare ossia dividere l’impasto in parti che andranno posizionate nelle teglie, per una lama dei forni di casa un kg di pasta è sufficente. Ungere con un po’ di olio la lama e posizionare sopra l’impasto. Riporlo di nuovo nel forno. Lasciar riposare 30 minuti.

A questo punto si stende la pasta imprimendo una media pressione coi polpastrelli in modo da lasciare i segni, ma da non bucare la pasta. Riempita la teglia cospargere l’impasto di acqua tiepida, sale marino grosso e con un pennello e delicatamente di olio di oliva extravergine Ligure. (Quest’olio ha caratteristiche particolari rispetto agli extravergini di altre regioni). Riporre in forno e lasciar riposare un ora.

Portare il forno a 230 gradi lasciando sempre la pirofila con l’acqua al suo interno. Cuocere la focaccia per 18 – 20 minuti.

Una volta estratta dal forno cospargere la focaccia di olio extravergine con un pennello finchè non rimane lucida, quindi capovolgerla sul piano di lavoro per almeno 5 minuti. Riportarla a faccia in su e tagliarla.

Il metodo migliore per gustare la focaccia è quello di mangiarla con la superficie rivolta verso la lingua.

Buon appetito

Roberto

Semifreddo al pistacchio di Bronte

Semifreddo al pistacchio di Bronte

Semifreddo al pistacchio di Bronte

Semifreddo al pistacchio di Bronte

 

Ingredienti:

 

750 gr di panna montata
450 gr di meringa italiana
150 gr di crema pasticcera
150gr di pasta pistacchio
Preparazione:
Per la meringa italiana mettete in un contenitore 150 gr di albumi a temperatura ambiente o meglio ancora a 45° se ne avete la possibilità, montateli aggiungendovi subito 60 gr di zucchero. In un pentolino mettete 60 gr di acqua e 240 di zucchero, mettetelo sul fuoco a fiamma bassa e aspettate che inizi a bollire, a questo punto aspettate ancora un po e vedrete che le bolle esploderanno più lentamente, a questo punto togliete dal fuoco e immediatamente incorporate negli albumi che starete continuando a montare. Se avrete fatto tutto per bene continuando a sbattere fino a completo raffreddamento avrete un ottima meringa italiana.
Per la crema pasticcera mettete in un padellino 60 gr di tuorli, 60 gr di zucchero e 14 gr di maizena (amido di mais), sbattete il tutto con una frusta, aggiungete al composto 160 gr di latte intero e 40 gr di panna fresca e continuate a sbattere. Mettete sul fuoco continuando a mescolare con la frusta, appena vedete che si addensa togliete dal fuoco e continuate a girare con vigore per almeno un minuto.
Per la pasta di pistacchio vi consiglio di acquistarla su internet, farla in casa è un lavoraccio e non otterrete lo stesso risultato ( potete sempre chiedere a un gelataio se ve ne vende un po…)
Unite la panna montata maancora morbida (non deve essere più dura della meringa se no non si amalgama), alla meringa, alla crema pasticcera e alla pasta di pistacchio di Bronte.
Amalgamate tutto con un movimento dal basso verso l’alto, una volta amalgamato ponete in freezer per almeno 3 ore.
Buon Appetito
Ciao a tutti
Roberto

Liquore alla Liquirizia Cremoso

Liquore alla Liquirizia Cremoso

Liquore alla Liquirizia Cremoso

Ingredienti:

– Liquirizia pura 100 gr     

– Acqua 600 gr     

– Zucchero 600 gr     

– Alcol buongusto 300 gr

Mettere a cuocere a bagnomaria la liquirizia precedentemente sminuzzata con un tritatutto in 300 gr di acqua. è un processo molto lento ma dopo un po’, anche più di 30 minuti, vedrete che la liquirizia sarà completamente sciolta.

In un pentolino mettere i 600 gr di zucchero e i restanti 300 di acqua e far scaldare a fuoco molto lento, anche qui dopo un po di tempo vedrete che acqua e zucchero si fonderanno e formeranno uno sciroppo.

A questo punto in un terzo recipiente più grande versare i due composti ancora caldi e i 300 gr di alcol. Attenzione che in questa fase l’alcol caldo emette esalazioni, attenti a non ubriacarvi 😉

Con un mixer a immersione passate tutto il composto per 2 o 3 minuti in modo che eventuali residui di liquirizia non fusi si amalgamino al composto.

Fatto ciò ponete in tutto per un ora in freezer, dopodichè potete imbottigliare.

Potete berlo subito o dopo qualche giorno in modo che gli aromi si mischino meglio.

A piacere potete anche aggiungere una bustina di vanillina.

A presto con la prosssima ricetta.

Roberto